Il 26 aprile si presenta il nuovo bando voucher per le Pmi che ospitano studenti in alternanza

 

 

potenza_logo-camera_2_0.png
 

facebook.png

 

youtube.png

 
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           

 

 

Il 26 aprile si presenta il nuovo bando voucher per le Pmi che ospitano studenti in alternanza

Il 26 aprile, in occasione dell'Alternanza Day, congiuntamente all'evento “International Girls in ICT Day”, la Camera di Commercio di Potenza presenterà ufficialmente il bando “Concessione di voucher alle micro piccole e medie imprese per percorsi di alternanza scuola-lavoro, anno 2018 finestra n.1 (I semestre)", che riconosce voucher in favore delle imprese della provincia di Potenza che realizzino percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro svolti dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado della provincia di Potenza a partire dal 1 gennaio e fino all’11 giugno 2018. L'iniziativa, che si tiene nella sede storica di Corso XVIII dalle 9.30, rientra tra le attività dell'Ente alla luce delle nuove competenze del sistema camerale, nell'ambito del progetto strategico triennale “Servizi di Orientamento al lavoro e alle professioni”, finalizzato, tra l’atro, ad incentivare la progettazione e la realizzazione di percorsi di alternanza presso le imprese iscritte al Registro Nazionale per l'alternanza da parte degli studenti degli istituti d’istruzione secondaria della Provincia di Potenza.

E gli incentivi di tipo territoriale non sono gli unici a favorire le imprese che ospitano studenti in alternanza. La legge di Bilancio 2017, infatti, ha previsto un esonero contributivo massimo di 3.250 euro annui per 3 anni per le imprese che assumano, entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio, studenti che hanno svolto, presso il medesimo datore di lavoro, percorsi di alternanza scuola-lavoro o periodi di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale. La possibilità è concessa esclusivamente alle aziende del settore privato che assumono a tempo indeterminato, anche in apprendistato, dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2018. L’incentivo spetta solo a condizione che il giovane lavoratore abbia svolto presso il datore di lavoro che lo assume un periodo di apprendistato duale o almeno il 30% delle ore di alternanza obbligatoria previste e cioè nella misura di 400 ore nel triennio finale degli istituti tecnici e professionali e di 200 ore nei licei. Il beneficio è riconosciuto nel limite massimo della spesa destinata dalla Legge di Bilancio 2017. Una volta esaurite le risorse disponibili, l’INPS non prenderà più in esame domande.