Cciaa Potenza riconfermata quale Autorità pubblica di controllo per il settore vino dal Mipaaf

 

 

potenza_logo-camera_2_0.png
 

facebook.png

 

youtube.png

 
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                           

 

 

Cciaa Potenza riconfermata quale Autorità pubblica di controllo per il settore vino dal Mipaaf

La Camera di Commercio  di Potenza è stata riconfermata come autorità pubblica di controllo per il settore vino dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentare e Forestali. La  nuova autorizzazione decorre da oggi, 1 agosto 2018, con validità fino al 31 luglio 2021,  e riguarda le seguenti Denominazioni di Origine e Indicazioni Geografiche: Doc Aglianico del Vulture, Docg Aglianico del Vulture Superiore,  Doc Grottino di Roccanova, Doc Matera, Doc Terre dell’Alta Val D’Agri e IG Basilicata.
 
L’ Autorità pubblica di controllo verifica che i processi di produzione ed i prodotti certificati rispondano ai requisiti stabiliti dai relativi disciplinari di produzione, al fine di assicurare il rispetto delle regole stabilite dalla normativa nazionale e comunitaria vigente. L’intero processo produttivo delle Denominazioni di Origine e delle Indicazioni Geografiche, dal momento della produzione dell'uva fino all'imbottigliamento, è pertanto sottoposto alla verifica dell’Organismo di Controllo.
 
Viticoltori, vinificatori, intermediari ed imbottigliatori, aderendo al sistema di controllo, si sottopongono ad una duplice attività di verifica documentale e di verifica ispettiva, al fine di accertare il rispetto di quanto stabilito dai singoli disciplinari di produzione delle D.O. e delle I.G.
 
I nuovi piani di controllo e  i nuovi tariffari, approvati dal Ministero, ed in vigore da oggi, 1 agosto, sono reperibili qui